astrologia e scienza

CALCOLA
OROSCOPI E SERVIZI

 
CALCOLO ASCENDENTE
CARTA DEL CIELO PERSONALE
CARTA DEL CIELO ODIERNA
TEMA NATALE (estratto gratuito)  
OROSCOPO PERSONALIZZATO
OROSCOPO KARMICO
OROSCOPO DI COPPIA
OROSCOPO CON PREVISIONI
RIVOLUZIONE SOLARE  
OROSCOPO 2013
OROSCOPO GIORNALIERO
 
 

LOGIN
VISUALIZZA I SERVIZI
ACQUISTATI

 
L'Astrologia
Lezioni di Astrologia
Lo Zodiaco
La Carta del Cielo
Astrologia Personale
Astrologia di Coppia
Astrologia Karmica
Rivoluzione Solare Mirata
Previsioni e Libero Arbitrio
Dizionario di Astrologia
 
...oltre agli Astri
Astrologia e Ricerca Spirituale
Homo Sapiens - Conosci te Stesso
Osho Rajneesh
 

 

Per ordinare LUH Il Gioco Cosmico dell'Uomo (Giuliana Conforto) vai su Macrolibrarsi

 
 
 Torna alla Home

Mondiali di Calcio 2006

Le Stelle dei Calciatori

Transiti Giornalieri | Transiti Maggiori



Branko - Il numero di Giugno 2006

Mondiali di Calcio Germania 2006
Ottime possibilità di vittoria


Una Previsione chiaramente "Azzeccata"
(Articolo Pubblicato il 15.5.2006
sul Mensile "Segno di Branko" n.6/2006 - Mondadori)


Monaco di Baviera, Venerdì 9 Giugno 2006 ore 18 l'arbitro fischierà l'inizio della partita Inaugurale dei Mondiali di Calcio Germania 2006. Da quel momento in poi , Marte il signore di tutte le sfide, regnerà su tutti e cinque i continenti, almeno fino al 9 Luglio a Berlino, il giorno della finale. Per tutto il periodo dei Mondiali il pianeta rosso non solo transiterà nel focoso segno del Leone, ma sarà oltretutto sollecitato da un forte Giove angolare in Scorpione. Certamente questi aspetti portano a presagire un campionato di calcio non solo molto combattuto, ma probabilmente caratterizzato da una fallosità strisciante. Sul piano delle vittorie, la prima fase del Campionato del Mondo, quella che si gioca all'interno dei 5 gironi di eliminazioni, non ci dovrebbe dare grosse sorprese ; grazie alla congiunzione Saturno/Marte , verranno soprattutto favorite quelle nazionali di calcio che possono vantare una antica tradizione. Successivamente quando si entrerà nella seconda fase del campionato, quella ad eliminazione diretta, Marte entrerà in opposizione con un forte Nettuno (retrogrado) in Acquario. Da questo momento in poi il campionato e il calcio potrebbero rivelare i loro lati più imprevedibili. Difatti Urano, di transito nel segno dei Pesci, il 20 luglio entrerà in una fase retrograda. D'altronde bisogna astrologicamente considerare che sia il segno dei Pesci e sia Urano sono associabili al gioco del calcio. Oltre che con la testa (quella serve sempre) il calcio si gioca con i piedi, e questa parte anatomica viene assegnata all'ultimo segno dello Zodiaco (i Pesci , il Dodicesimo) da tutta la tradizione astrologica. Non a caso gli ultimi mondiali vinti, quelli del 1982 in Spagna, ebbero come Capitano Dino Zoff, nato sotto il segno dei Pesci, e furono vinti anche grazie alla fantasia e alla capacità di palleggio di un altro Campione dei Pesci "Bruno Conti" che con generosità e maestria seppe sostenere un'altro incredibile giocatore "Paolo Rossi", quest'ultimo nato sotto il segno della Bilancia (come Totti, Rossi è sempre della Bilancia, e presenta nel proprio tema natale un forte Marte posizionato nel segno dei Pesci) . Così fortissima anche l'influenza di Urano. Premesso che la dominate Uraniana si riscontra in quasi tutti i più grandi calciatori (Urano congiunto al Medium Cieli), il calcio è un gioco di squadra caratterizzato oltre che da un continuo movimento, anche dalla capacità dei giocatore di cogliere il momento opportuno per tirare la palla in rete. Il tempismo e la capacità di cogliere le situazioni al volo astrologicamente è ricollegabile all'influenza di Urano. Spesso avere un Urano mal messo nel proprio tema natale porta a vedere "sempre il treno che passa" e a non riuscire mai a cogliere le opportunità che si presentano. Oltretutto una squadra di calcio è formata da 11 giocatori, ed è questo il numero simbolo di Urano, dell'Acquario, di Prometeo e di tutte le attività innovative dell'ultimo secolo. Quindi dal 20 Luglio in poi saranno favorite soprattutto quelle nazionali che sapranno rinnovare i propri giocatori oltre che il proprio gioco. Urano non permette schemi precostituiti e premia esclusivamente la creatività dell'uomo (Mito di Prometeo).

L'Italia


L'Italia del 2006, segnata da una forte dominate Uraniana (questa dominante astrologica è presente in tutti i nostri migliori attaccanti), ha ottime possibilità di successo. La squadra Nazionale Italiana di Calcio, una delle più antiche e rappresentative internazionali calcistiche, è vincitrice di tre mondiali (1934,1938,1982), traguardo raggiunto solamente dalla Germania e unicamente superato dal Brasile, e per anni è stata maestra dello schema di gioco del Catenaccio. Questo schema predilige una fase difensiva, che distrugge e sfianca il gioco avversario e poi sfrutta opportunisticamente ogni occasione per andare improvvisamente in avanti, "in contropiede", e segnare il "Goal". Da un punto di vista astrologico, questa strategia di gioco non sembrerebbe mettere in linea l'Italia (l'Italia come entità nazionale viene associata al segno del Leone) con le caratteristiche basilari del segno del Leone (il Leone è portato verso un tipo di aggressività diretta; confidando sulle proprie forze tende a reagire immediatamente senza adottare schemi precostituiti) ma con l'indistruttibile segno del Toro che, in attività difensiva del territorio, è senz'altro imbattibile. E cosi fu, e così è: la nazionale ebbe i suoi effettivi natali nel segno del Toro, il 15 maggio 1910 contro la Francia (prima partita della nazionale).

La Nazionale Italiana


Marcello Lippi - Commissario Tecnico (Viareggio, 11 aprile 1948), l'attuale Commissario tecnico della Nazionale Italiana di Calcio, è nato sotto il segno zodiacale dell'Ariete. Grazie a questa posizione solare il nostro CT gode di una incredibile energia; per cui non solo ci metterà tutto il cuore (Marte in Leone) ma farà di tutto per vincerlo questo Mondiale di Calcio. D'altronde, nel suo tema natale, Marte si trova congiunto a Saturno e Plutone, questa configurazione oltre a favorire una forte determinazione e una saldezza di nervi anche nei momenti più difficili, aiuta il "Lippi" ad esercitare un forte "Carisma" sui propri atleti riuscendo a risvegliare in questi le potenzialità migliori. Oltretutto il suo tema natale è caratterizzato da una forte Luna in Toro e per cui è indubbio che il CT all'interno della Nazionale di Calcio (che è del Toro) si senta proprio a casa sua. Se si arriverà in finale del 9 Luglio, il CT potrà godere, oltre che del transito di Marte in Leone (transito in affinità astrologica sia con l'entità Italia che con il tema Natale del nostro commissario), anche dei favori di una propizia Venere di transito nel segno dei Gemelli. Questa configurazione astrale è stata più volte di buon auspicio per la nostra Nazionale (1934, 1938, 1982).
Gianluigi Buffon - portiere (Carrara, 28 Gennaio 1978 ore 07,00 circa Acquario Ascendente Capricorno) Portiere della Nazionale, caratterizzato da una doppia dominante Marte/Venere ( come Francesco Totti - non a caso entrambi nella loro vita privata hanno scelto per compagne delle autentiche "Veneri") e così da un forte Urano congiunto al Medium Cieli (questo valore è presente oltre che nel tema di Totti anche nella carta astrale di Cannavaro). Grazie alla congiunzione di Mercurio con l'Ascendente il nostro "portiere nazionale" riesce ad intuire i "tiri in porta" degli avversari. E' importante che durante questo mondiale sia tenuto il più possibile lontano dalle polemiche, Marte in Leone si pone in posizione angolare (dispettosa) nella prima parte del campionato (quella dei gironi di eliminazione).
Francesco Totti - attaccante (Roma, 27,9,1976 h.13.59) Anche se Francesco Totti è della Bilancia (il segno governato da Venere) non è difficile riscontrare in una lettura generale del suo tema natale una forte dominante Marziana: Marte si trova vicino al Medium Cieli sostenuto da una Luna in Scorpione (anche questa sostenuta da Marte) e da uno implacabile Ascendente in Capricorno (Marte ha la sua esaltazione nel segno del Capricorno). Oltretutto questa fusione tra valori Marziani e Venusiani, sul piano calcistico permette il raggiungimento di una tecnica straordinaria, concedendo alla potenza la raffinatezza della creazione. Sono queste le configurazioni che possono determinare l'eccellenza di un "campione". Grazie a queste potenzialità ci sono ottime speranze che l'attaccante riesca a superare le brutte conseguenze dell'infortunio del 19 Febbraio scorso e possa così correre verso i Mondiali di Germania 2006.
Antonio Cassano - attaccante (Bari, 12 Luglio 1982 Cancro Ascendente Acquario) Genio e sregolatezza. Dominate astrale Marte e Urano. Nato il giorno dopo la mitica vittoria dell'Italia contro la Germania ai Mondiali di Spagna del 1982, è indubbio che in lui convivano le stelle che hanno permesso alla nazionale azzurra di raggiungere il punto più elevato degli ultimi anni. Sostenuto da una forte congiunzione Marte,Saturno e Plutone (la stessa configurazione si riscontra nel tema natale del CT) e così da un forte Urano congiunto al Medium Cieli (lo stesso aspetto lo ritroviamo nel tema natale di Francesco Totti) ha tutte le carte astrali per il raggiungimento dell'eccellenza astrale nella disciplina calcistica. Grazie ai forti valori Uraniani, dispone di un incredibile controllo di palla e così riesce a fare cose che ad altri giocatori potrebbero risultare impossibili, ma è sempre grazie agli stessi valori che il Cassano prova una certa insofferenza verso arbitri e regole.
Luca Toni - attaccante (Pavullo -MO 26 Maggio 1977) Luca Toni, attaccante potente e perfetto nel gioco aereo, una vera macchina da gol, astrologicamente sostenuto da un forte Marte in Ariete. Per tutta la durata dei Mondiali potrà contare oltre che sulla propria bravura anche sul favore degli astri. Soprattutto in un eventuale fase finale: oltre ad un Marte di transito, meravigliosamente positivo, il cielo di questo "Gigante" dei Gemelli sarà illuminato da degli ottimi transiti di "Mercurio e Venere" (questi passaggi astrali sono significatori di occasioni propizie).
Alberto Gilardino - attaccante (Biella 5 Luglio 1982) Come in altri campioni della Nazionale (il CT Lippi e Cassano) anche in questo giocatore riscontriamo una forte congiunzione astrale tra Marte, Saturno e Plutone (posizionata sugli ultimi gradi della Bilancia). Anche Gilardino potrà godere di una ottima situazione astrale nella parte finale del Campionato del Mondo. In un eventuale finale sarà sostenuto dal benefico influsso di Venere di transito nel segno dei Gemelli (gli stessi transiti nel 1982 portarono l'Italia alla vittoria).
Alessandro Del Piero - attaccante ( 9 Novembre 1974 Scorpione) Questo campione dello Scorpione è caratterizzato dalla doppia dominate Marte/Venere (anche nel tema natale di Francesco totti si riscontrano caratteristiche simili - una simbiosi tra tendenze opposte, ma d'altronde dove c'è Marte lì c'è sempre Venere) Se saprà superare la fase iniziale, resa maggiormente difficoltosa dalla presenza di Marte di transito nei primi gradi del Leone (quindi in aspetto difficile con i valori scorpionici) nella seconda fase (dal 20 giugno in poi) potrà godere dei favori di un ottimo Urano in retrogradazione e così sfruttare al massimo ogni opportunità di gioco e di goal.
Cristian Vieri (Bologna, 12 Luglio 1973 Cancro) Se verrà scelto dal CT nella rosa dei giocatori della Nazionale Azzurra avrà buone possibilità di giocarsela tutta. Come Toni, in forte risalto la presenza di Marte in Ariete (Marte il re dello Sport, in Ariete si trova nel proprio elemento) oltretutto sostenuto da una ottima Luna in Sagittario (aspetto favorevole per riscuote maggiore successo all'estero) e così da una magnifica Venere in Leone (stimolata dal transito di Marte).
Fabio Cannavaro (Napoli 13 Settembre 1973 - difensore) Difensore roccioso e potente, sarà colui che capitanerà la nazionale italiana nei mondiali di Germania. Appartenente al segno della Vergine, ma con una grossa valenza di lavori nel segno della Bilancia, è un giocatore dotato di grosse potenzialità; nella lettura della sua carta del cielo si evidenzia la presenza di un implacabile Marte in Toro (segno della Nazionale Italiana di Calcio). Durante i mondiali, nella prima fase, potrà avere Marte in posizione poco benevola, dovrà quindi stare attento alle azioni fallose.
Alessandro Nesta ( Roma, 19 Marzo 1976 - difensore) Nesta, che da molti considerato uno dei migliori difensori del mondo, è un giocatore dotato di grandi qualità umane. La sua azione calcistico-difensiva è astrologicamente sorretta da un forte Marte in Capricorno. Anche qui Urano, come nel tema natale di altri campioni, si trova in posizione dominante. Durante i mondiali di Germania potrà contare sull'appoggio delle stelle.
Gianluca Zambrotta (Como, 19 Febbraio 1977 - difensore) Giocatore poliedrico, dotato di una grande versatilità, può essere impegnato sia in zona difensiva che nel centrocampo. Il suo tema natale è caratterizzato da una forte presenza di valori in Pesci (entrambi i Luminari: Sole e Luna) e così da una forte quadratura tra Marte e Urano (che interessa i segni dell'Acquario e dello Scorpione). Zambrotta, se in vena, può fare qualunque cosa.
Gennaro Ivan Gattuso (Corigliano Calbro, CS, 9 gennaio 1978 - centrocampo) Gattuso, da alcuni chiamato "Ringhio" per la sua capacità da dare il meglio di se stesso, nei campionati più duri, non poteva che appartenere che al segno del Capricorno. Sorretto da un forte Marte in Leone questo giocatore è dotato di una grande grinta e così di un instancabile resistenza atletica. Durante i mondiali di Germania, il suo cielo, sarà sorretto dalla congiunzione Marziana.
Andrea Pirlo (Flero , BR, 19 Maggio 1979 - centrocampo) Giocatore dotato di una grande tecnica e di una visione totale del campo. Con i suoi piedi riesce a fare un po' quello che vuole. Non a caso il suo tema natale è stimolato da un forte Urano in Scorpione (il pianeta governatore del calcio e della creatività). Durante i mondiali, siccome il suo tema sarà sollecitato da un forte transito di Marte in Leone, riuscirà a dare il meglio di se stesso soprattutto nella seconda fase, quando Urano entrerà in retrogradazione.
Mauro German Camoranesi (Argentina, 4 Ottobre 1976, centrocampo) Camoranesi è il primo oriundo ad essere convocato in azzurro dopo quasi 40 anni (il giocatore è di origini italiane ma è nato in Argentina). E' un giocatore dotato di spiccate doti offensive e durante il campionato italiano di calcio è stato consacrato come uno dei migliori centrocampisti di fascia. Nella lettura del suo tema natale di nascita spicca la singolare congiunzione tra Marte, Venere, Urano e Nodo Lunare Nord (a cavallo tra Bilancia e Scorpione - i segni dei grandi campioni); difficilmente si farà sfuggire l'occasione rappresentata dai Mondiali
U.C.



Per conoscere i transiti giornalieri

 
 Inizio Pagina
   
 Torna alla Home